English (United Kingdom)Italian - Italy
Home Distribuzioni
Distribuzioni supportate




Arch Linux E-mail

archlinux logoAttualmente Arch Linux è pienamente supportato sfruttando il suo frontend CLI principale, pacman.


Inoltre per Arch Linux è supportato anche AUR (Arch User Repository) tramite il tool packer. Questo tool è opzionale e installabile tramite AUR (puoi usare un helper come Yaourt o Clyde).

Puoi installarlo su Arch da AUR (link alla pagina AUR).

 
Chakra Linux E-mail

Chakra linux logoChakra Linux usa AppSet come gestore di pacchetti di default dalla versione 2011.04 e quindi è pienamente supportato. Inoltre il team di Chakra ha fornito buona parte delle traduzioni e anche alcuni consigli.

Come per Arch, viene sfruttato pacman. Il supporto a CCR (il repository della comunità di Chakra) è supportato tramite l'uso del tool ccr.

Se avete una versione di Chakra precedente alla 2011.04 potete comunque installarlo con:
sudo pacman -S appset-qt

Dopo l'installazione è consigliato riavviare il sistema.

 
Aggiunta nuove distribuzioni

Se la tua distribuzione non è tra quelle già supportate:

Prima di tutto controlla se esiste già un tool CLI tra quelli usati nelle distribuzioni già supportate che è disponibile anche nella tua. In caso di esito positivo è sufficiente creare un pacchetto dall'ultima versione disponibile e distribuirlo.
In caso negativo, AppSet può sfruttare uno tra i frontend a linea di comando disponibili della particolare distribuzione, che diventerebbe il suo backend.

Per far funzionare AppSet con un particolare frontend a linea di comando di una distribuzione è sufficiente creare un file di configurazione. Questo file rappresenta uno tra i frontend installati nella distribuzione (pacman, yum etc.). Questo file deve contenere le direttive per tutti i possibili comandi per ogni possibile azione e le espressioni regolari per interpretare correttamente i loro output.

Per guardare un esempio di file di configurazione scarica l'ultimo archivio distribuito su sourceforge e apri uno tra i file nella directory "package path/appsetconf/DISTRIBUTION NAME/".

In questo file di configurazione è sono anche definiti dei particolare URL per le news della distribuzione (eventualmente localizzati per ogni comunità nazionale) e altre informazioni.
La directory "appsetconf" deve essere posizionata nel file system in una directory che deve essere configurata nel file appset.conf che a sua volta deve risiedere in /etc/.

Nel caso in cui tu non riesca a trovare un mapping delle azioni in comandi del tool della tua distribuzione, puoi creare degli script (ad esempio in bash), che tramite delle elaborazioni dell'output con programmi come grep/sed/awk producano delle uscite interpretabili direttamente dall'Engine di default di AppSet.

Se ancora non riesci nell'intento diventa necessario andare a specializzare una tra le classi di default già esistenti che implementano l'interfaccia AS::Engine. Questa classe dovrà ridefinire solo i metodi (corrispondenti ad azioni, e.g. update/query etc.) che non riesci ad implementare nel modo spiegato prima. Questa nuova implementazione potrà quindi ad esempio utilizzare le librerie di sistema che il tool che devi usare mette a disposizione (come libapt etc.).

Nel caso in cui tu riesca con successo a fare il porting di AppSet sulla tua distro, per favore contattami via mail, così che possa aggiungere il tuo lavoro alle release ufficiali.

Anche nel caso di problemi nel porting o per chiarire dubbi sul formato del file di configurazione, contattami pure via mail.

Buon lavoro! :)

Ultimo aggiornamento Sabato 21 Maggio 2011 14:22
 
Joomla templates by a4joomla